Un libro che approfondisce i film a tematica giovanile

“La nostra gioventù – L’Italia e le nuove generazioni”, a cura di Sara Cortellazzo e Massimo Quaglia, Celid editore, pp. 109, euro 11.

“La nostra gioventù. L’Italia e le nuove generazioni” è il titolo del XIII volume della collana “I diritti di tutti. Cinema e società civile”. Il libro verrà inviato – a cura del Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio Regionale piemontese – a tutte le scuole medie superiori della regione ed alle biblioteche piemontesi. Questo testo prende in esame un nutrito numero di pellicole italiane realizzate dagli anni Sessanta ai giorni nostri, che stimolano una riflessione critica sul ruolo ricoperto dai giovani nel nostro Paese, tra riferimenti del passato, modelli del presente e prospettive per il futuro. I quindici film presi in esame e l’ampia filmografia (con schede su ottanta pellicole) che compongono il volume consentono di scandagliare i fermenti, le inquietudini, le aspirazioni, gli ideali, i desideri, le ribellioni giovanili dal periodo del boom economico a oggi, focalizzando in particolare l’attenzione sulla delicata fase di passaggio all’età adulta, quella dell’affrancamento dai genitori, delle scelte rispetto al futuro lavorativo, della costruzione (o meno) di una famiglia, il tutto strettamente condizionato dalle differenti opportunità determinate dalla provenienza geografica (Nord, Sud o Isole), sociale e culturale. Ne scaturisce il complesso e sfaccettato ritratto di un’Italia che è andata incontro a forti cambiamenti e che anche adesso ne sta affrontando di nuovi, di una nazione le cui politiche sono state di rado indirizzate alla valorizzazione e al sostegno delle nuove generazioni. 

Manuel Marras