07 aprile 2015

«Le piazze di Torino diverranno un grande oratorio». Questa l’immagine utilizzata da don Luca Ramello, direttore della Pastorale giovanile della diocesi di Torino, per descrivere l’incontro dei giovani con Papa Francesco.

«Dal 19 al 21 giugno vivremo una mini GMG – ha spiegato don Luca nella conferenza stampa -. Il venerdì sera ci sarà una festa in piazza san Carlo. Il sabato la possibilità delle confessioni e catechesi per gruppi. In serata il ritrovo al Parco Dora vicino alla Chiesa del Santo Volto. L’evento si chiamerà: “l’Oratorio più grande”. Alle 21 una grande veglia di preghiera con i vescovi del Piemonte che si concluderà con l’adorazione eucaristica».

La domenica mattina sveglia all’alba e pellegrinaggio verso piazza Vittorio per la messa con il Papa.
Nel pomeriggio l’incontro a Valdocco, riservato a delle rappresentanze degli animatori.

Dalle 16 alle 18 in piazza Vittorio la preparazione all’incontro con Papa Francesco.
«I programmi, offerti ai gruppi – ha concluso don Luca – sono disponibili sul sito www.sindone.org

Li abbiamo chiamati con tre parole in piemontese che è la lingua che anche il Papa usa: “bel”, “bon” e “cit”».
I giovani del pinerolese che desiderano vivere questo incontro possono rivolgersi all’Ufficio Diocesano di pastorale giovanile che ha scelto il pacchetto “BON” comprendente due giorni e una notte (sabato 20 e domenica 21 giugno).

«La partenza sarà in pullman sabato 20 al mattino direttamente da Pinerolo e il rientro da Torino sarà sempre a mezzo bus domenica 21 concluso l’incontro con il Papa.
«L’iscrizione – spiega il responsabile della Pastorale Giovanile, Flavio Vittone – potrà esser presentata esclusivamente da gruppi parrocchiali, coordinati da un responsabile maggiorenne.

Non sarà possibile iscriversi singolarmente».

Ulteriori info sul sito www.pastoralegiovanilepinerolo.it oppure telefonando al 339.52.62.155.

Screenshot 2015-04-03 11.41.42