Le testimonianze di chi è stato al campo invernale Da martedì 27 a venerdì 30 dicembre in località Ca’ Nostra, a Perrero, si è tenuto il campo invernale del “briennio” (termine coniato quest’anno per intendere tutti i ragazzi della diocesi dalla prima alla quarta superiore). Una quarantina i presenti, oltre agli animatori, che si sono incontrati per passare quattro giorni insieme per divertirsi, per cercare se stessi e per capire se quell’uomo sulla croce ha qualcosa da spartire con la propria vita. Di seguito alcune impressioni che i ragazzi e alcuni animatori ci hanno regalato via facebook e via mail.
Manuel Marras

Aldo. Dire che è stato bellissimo è più che scontato. È stato anche molto utile perché molto spesso non ci accorgiamo delle nostre capacità, ed è in occasioni come questa che te ne accorgi… Magari pensiamo di conoscerci bene, e poi ci accorgiamo che ci sono cose che dobbiamo ancora scoprire. Poi ovviamente ci è servito anche a conoscere nuova gente e fare altre amicizie.

Giulia: È stato davvero un gran bel campo, fatto, oltre che di momenti esilaranti, di riflessioni belle e costruttive, riflessioni che nessuno di noi sarebbe mai indotto a fare in altre occasioni. Chi di noi a scuola, in un gruppo di amici o da qualsiasi altra parte discuterebbe di scale e muri, di “gattite” o “ghirite” e quant’altro, si renderebbe conto di quanto siano importanti i propri carismi per sé e per gli altri? Penso nessuno, o comunque davvero pochi. Quindi grazie a tutti voi, ragazzi, animatori e don Massimo Lovera, per questi giorni indimenticabili, assolutamente da rifare!!!! 🙂

Alexandra: Beh che dire.. Un campo stupendo, che è riuscito, grazie agli animatori, a farci scoprire qualcosa di nuovo di noi stessi.. A farci apprezzare i piccoli gesti e a non farci giudicare le persone dall’apparenza, ma da quello che hanno dentro! Veramente quattro giorni bellissimi 😀

Simone: Non sempre riconosciamo le nostre qualità da soli… Ma stando quattro giorni assieme a persone stupende è più facile =) grazie a tutti per questo campo fantastico =)

Chiara: Veramente un campo divertente e costruttivo… Anche se ora, tornata a casa, sembra tutto più difficile! Grazie a tutti…

Andrea: Ciao a tutti… Volevo solo ringraziarvi per questi fantastici giorni passati insieme… 🙂

Carlotta: Un campo “bellerrimo”… Ora cerchiamo di dimostrare le nostre qualità a chi è quaggiù.. 😉 grazie a tutti..

Andrea: Anche se non si direbbe… Mi ha fatto riflettere tanto, prima esperienza bellissima, continuazione sicura 🙂

Chiara: Mai vissuta un’esperienza, un avventura così coinvolgente: educativa e divertente nello stesso momento. Tema trattato: i nostri carismi da mettere al servizio degli altri. Come era stato preannunciato in un cortometraggio pubblicato su Facebook questo campo in quattro giorni ha sconvolto, ovviamente positivamente, tutti noi. Grazie al fantastico team di animatori, molto convinti e volenterosi di mettersi in gioco, abbiamo fatto giochi divertenti come la serata da Oscar, al termine della quale ci siamo sbizzarriti a ballare con gli star-light (i famosi braccialetti luminosi); ma anche giochi costruttivi come la gara “You Cat”. Durante le attività, ben organizzate e condotte, sono nate riflessioni profonde anche grazie alla partecipazione di tutti e non solamente di alcuni. Un grande ringraziamento va anche a don Massimo Lovera che ci ha accompagnato durante questa avventura con entusiasmo e professionalità e ci ha dato la possibilità di capire fino in fondo i simboli e i significati della messa. Tutti i ragazzi e gli animatori del campo invernale del Briennio