Pinerolo. Domenica 23 dicembre la presentazione del libro presso la Biblioteca Diocesana

In concomitanza con l’uscita del primo (ne seguiranno altro due) film su “Lo Hobbit”, ecco un libro utile per andare a scoprire chi sono davvero i piccoli abitanti della Terra di Mezzo: “Gli Hobbit sotto lo sguardo di Tolkien”.
La presentazione del volumetto, a firma di Ives Coassolo ed edito da Effatà, si terrà domenica 23 dicembre alle ore 16:30 presso la Biblioteca Diocesana “Giulio Bonatto” (via Trieste 40, Pinerolo). Interverranno l’autore e Patrizio Righero, direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Pinerolo e caporedattore di “Vita Diocesana Pinerolese”. «Gli hobbit – scrive Andrea Monda nell’introduzione del libro – provengono direttamente dalla fantasia di Tolkien, e neanche lui saprebbe spiegare da dove sono nati: li ha ricevuti in dono un giorno d’estate di quasi ottant’anni fa e il dono è stato dallo scrittore inglese rimesso in circolo per la gioia dei lettori sparsi per il mondo. […] Il senso delle opere di Tolkien secondo me risiede in questi piccoli ometti, anche per questo è da salutare con gioia questo nuovo lavoro di Coassolo che, come dice in apertura, ha scelto di attingere a quella “miniera di Mithril” (bella definizione) che è la corrispondenza epistolare dello scrittore. Perché il senso di queste opere è profondamente umano». Dunque gli hobbit raccontati e spigati dallo stesso J.R.R. Tolkien. E chi altri potrebbe farlo meglio di lui? Ingresso libero.