Osasco. Sabato 21 e domenica 22 maggio la manifestazione nel parco del Castello L’associazione di volontariato culturale “Sentieri Tolkieniani” (che si occupa di approfondimenti su J.R.R. Tolkien e il suo “Il Signore degli Anelli”) ha proposto moltissime iniziative in quest’ultimo anno di lavori. A partire dal mese di gennaio, infatti, ha organizzato ben tre conferenze (visibili online su www.sentieritolkieniani.net), su tematiche relative a Tolkien, ma non solo (si è parlato anche di James Matthew Barrie e del suo “Peter Pan”). Inoltre ha anche proposto una mostra (in corso fino a domenica 8 maggio, a Palazzo Vittone nella saletta della Pro Loco Pinerolo) sul tema “I popoli della Terra di Mezzo”, per rendere comprensibile a tutti il mondo, a volte complesso, de “Il Signore degli Anelli”. Per non parlare dei concorsi proposti alle scuole e della partecipazione ad altri eventi (come “Torino Comics”). Questo intenso anno confluirà nella manifestazione “Sentieri Tolkieniani” che si terrà sabato 21 e domenica 22 maggio nell’incantevole (e incantata) cornice del castello di Osasco, dove verrà ricostruita la “Terra di Mezzo”, per tutti gli appassionati e non. Saranno presenti falconieri, schermidori, tiratori con archi medievali, musici, cavalieri, elfi, nani e molti altri personaggi. La serata del sabato sarà animata dai “Daü”, un gruppo di musica occitana, con canti e danze. Ospiti speciali per questa edizione saranno i doppiatori Christian Iansante e Alessio Puccio (voce di Harry Potter nei film omonimi), accompagnati da Davide Perino (voce di Frodo, ne “Il Signore degli Anelli”) che è ormai membro insostituibile del gruppo “Sentieri Tolkieniani”. Altri ospiti d’eccezione saranno Paolo Gulisano (uno dei più grandi commentatori italiani di Tolkien) e Stratford Caldecott (scrittore inglese appassionato di Tolkien). Insomma, come tutti gli anni “Sentieri Tolkieniani” ci propone un piatto ricco (a prova di hobbit) e uno spettacolo con effetti speciali, degno dei fuochi d’artificio di Gandalf. Un momento della manifestazione dell'anno scorso con il presidente dell'associazione Giacomo Stefano Gentile (a destra) e uno degli ospiti, il doppiatore Gianni Musy (a sinistra).