In mostra a Torino il diario per immagini di Thomas Geve Giovedì 26 gennaio 2012, ore 18.00, presso il Museo Diffuso della Resistenza (corso Valdocco 4/a, Torino), verrà inaugurata la mostra “QUI NON CI SONO BAMBINI. Infanzia e deportazione. I DISEGNI DI THOMAS GEVE” . L’evento , promosso (tra gli altri) dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale, dalla Provincia e dal Comune di Torino è di quelli importanti perché è la prima volta che in Italia saranno esposte le riproduzioni di 50 dei 79 disegni realizzati dal giovanissimo Thomas Geve subito dopo la liberazione dal lager di Buchenwald. La mostra nasce dal volume “Qui non ci sono bambini. Un’infanzia ad Auschwitz”, pubblicato da Giulio Einaudi editore nel gennaio 2011. Thomas Geve aveva tredici anni quando, nel 1943, fu internato ad Auschwitz insieme alla madre, che morì nel campo. Assegnato ai lavori forzati, Thomas sopravvisse; fu trasferito a Gross-Rosen e poi a Buchenwald, dove fu liberato nell’aprile 1945. Il titolo della mostra, prodotta dal Museo diffuso, nasce dal tragico destino dei bambini nei campi di sterminio: una volta arrivati venivano mandati alle camere a gas e potevano salvarsi solo se apparivano più grandi della loro età o se mentivano, per essere inclusi tra gli adulti idonei al lavoro. Thomas Geve si salvò perché venne destinato a imparare il mestiere di muratore. C’è chi ha paragonato i suoi disegni al corrispettivo visivo del Diario di Anne Frank. Certamente rappresentano una delle testimonianze più crude e drammatiche della Shoah, perché l’orrore dei campi di sterminio nazisti viene visto e rappresentato attraverso gli occhi di un bambino.I disegni originali sono conservati a Gerusalemme presso il Museo Yad Vashem (Ente nazionale per la memoria degli eroi e dei martiri della Shoah) e non sono trasportabili a causa della fragilità della carta. L’autore di questa straordinaria testimonianza visiva – che vive oggi in Israele – sarà presente a Torino in occasione dell’inaugurazione della mostra e nei giorni immediatamente successivi e incontrerà gli studenti e la cittadinanza. La mostra sarà aperta sino al 13 maggio (ingresso a 5 euro. Da martedì a domenica, ore 10-18; il giovedì dalle 14 alle 22.Lunedì chiuso).

Marco Travaglini Uno dei disegni di Thomas Geve