gennaio 2016

Percorro lentamente via del Pino e infilo l’androne del vescovado. Il display dell’auto dice -2. Di fronte all’emporio solidale una piccola folla di donne, uomini, bambini, vecchi. In fila per accedere alla distribuzione. Mi viene incontro suor Liliana con una brocca fumante. È cioccolata. Cioccolata calda.
– Ne abbiamo fatta tanta. Vuoi?
– Solo una goccia, grazie.
Una mano sul volante, l’altra tiene il bicchiere che scotta.
Nello specchietto retrovisore suor Liliana che si immerge nelle piccola folla con brocca e bicchieri.
La cioccolata è ottima. Scalda lo stomaco.
La scena è meravigliosa. Scalda l’anima.

Patrizio Righero

Cup-of-hot-chocolate