3 gennaio 2016

Loro il Capodanno hanno voluto festeggiarlo così. Nella chiesa-santuario dei padri Oblati a Pinerolo. In preghiera davanti al Santissimo Sacramento. Con il vescovo Pier Giorgio Debernardi. Prima la veglia e poi alle 23 la messa. Quindi un fraterno scambio di auguri. Numerosi fedeli hanno preferito il raccoglimento e l’adorazione ai botti e ai veglioni. Un bel modo di accogliere il nuovo anno. Perchè anche il tempo è un dono di Dio.

Le foto sono di Renzo Garlasco.