Il vescovo di Pinerolo, Pier Giorgio Debernardi, ha presieduto ieri, in cattedrale, la celebrazione eucaristica nella Giornata mondiale del malato. Presenti numerosi fedeli e associazioni di ammalati e volontari.

Durante l’omelia il vescovo si è soffermato sul tema della consolazione nella Sacra Scrittura, dal profeta Isaia fino a San Paolo il quale afferma che possiamo consolarci perché siamo stati consolati da Dio. «Chi sta vicino ai malati – ha spiegato monsignor Debernardi – è un segno della presenza salvifica e della consolazione di Dio».

 

Foto Lino Gandolfo