25 gennaio 2016

Tanti piccoli segni che indicano un cammino: quello ecumenico. La diocesi di Pinerolo da sempre vive con particolare intensità la settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Appuntamenti e incontri tra cattolici, valdesi e ortodossi si sono tenuti in città e nelle valli. La conclusione della settimana, anche quest’anno, si è celebrata in cattedrale dove la predicazione è stata affidata al pastore valdese Gianni Genre. La figura di Giovanni Battista, nel sermone di Genre, ha richiamato l’importanza di parole forti che risveglino le coscienze di fronte alle tante ingiustizie che caratterizzano il nostro mondo. Oltre le parole la musica che ha messo insieme la corale valdese e quella della cattedrale. «Al termine della funzione – ha riferito il vescovo, Pier Giorgio Debernardi – ci siamo trovati in vescovado per un momento di amicizia. Sono tutti segni belli, segni che danno sempre nuovi impulsi al cammino ecumenico».

Le foto sono di Lino Gandolfo