24 novembre 2013

Il consueto ritiro spirituale della Cep, che si svolge ogni anno nell’ultima settimana prima dell’Avvento, quest’anno avrà luogo nei luoghi santi, per concludere l’Anno della Fede. I Vescovi di Piemonte e Valle d’Aosta guidati dal presidente Cep Mons. Cesare Nosiglia partono questa sera per Tel Aviv.

“Certamente – riferisce mons. Lovignana, Vescovo di Aosta e Segretario Cep – è sempre ed ovunque possibile ritirarsi con Gesù nel silenzio e nella preghiera, ma farlo laddove il Signore è nato, è vissuto, ha predicato, ha compiuto i suoi miracoli, ha patito, è morto e risorto assume un’intensità spirituale tutta particolare. Il riposo a cui il Signore invita è un riposo in lui e accanto a lui, dentro alla Parola, per poi tornare alla missione: Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto! (Mc 1, 38)”.

Guiderà il pellegrinaggio e le meditazioni padre Frédéric Manns, francescano, Professore allo Studio Biblico Francescano di Gerusalemme.

Il pellegrinaggio –ritiro spiriturale si sviluppa tra Gerusalemme, Betlemme e la Galilea. L’ultimo giorno prima della partenza (il 28 novembre) celebreranno la santa messa a Nazareth in Basilica nella grotta dell’Annunciazione.

Non farà parte del gruppo il Vescovo di Pinerolo che, rispondendo ad un invito del patriarca ortodosso Bartolomeo, giovedì partirà per Istambul.

Gerusalemme