Torino 4 marzo 2014

Questa sera alle ore 19, al Santuario della Consolata, l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, presiede la Messa in riparazione delle profanazioni dell’Eucaristia avvenute recentemente in alcune chiese della diocesi.

Nei giorni scorsi, il Vicario Generale, monsignor Valter Danna, ha reso pubbliche alcune Disposizioni per la tutela dell’eucaristia.

Il documento, che si rivolge in modo particolare ai moderatori delle Unità Pastorali, «al fine di prevenire per quanto possibile ulteriori azioni sacrileghe» ripropone le Norme giuridiche canoniche e alcune indicazioni pastorali. Vengono quindi fornite alcune indicazioni pratiche relative  all’adorazione eucaristica e alla custodia delle chiavi del tabernacolo.

«Nel sempre deprecabile caso in cui, nonostante tutte le precauzioni, si dovesse verificare una profanazione dell’Eucaristia – si legge nel documento – , il responsabile della chiesa interessata deve provvedere a segnalare il fatto con esplicita denuncia ai Carabinieri o alla Polizia di Stato e presentare all’Arcivescovo una dettagliata relazione scritta circa i fatti avvenuti, programmando con i fedeli specifiche iniziative di riparazione per il sacrilegio avvenuto».

 

 

L'arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglila

L’arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglila