Papa Francesco nel recente messaggio, in occasione del Giubileo dei Catechisti svoltosi a Roma lo scorso 25 settembre, ha definito il catechista come «colui che custodisce e alimenta la memoria di Dio; la custodisce in se stesso e la sa risvegliare negli altri». Ai catechisti è affidato il compito di essere capaci di raccontare, più che di ragionare. Di saper rivitalizzare e trasmettere il «kerigma», soprattutto di saper suscitare nei ragazzi le grande domande sul senso della vita, della morte, di Dio, dell’amore. I catechisti operano, studiano, ma soprattutto custodiscono e alimentano la memoria di Dio. Il Papa ha affermato: «Il Signore ci dia la grazia di essere rinnovati ogni giorno dalla gioia del primo annuncio: Gesù è morto e risorto, Gesù ci ama personalmente! Ci doni la forza di vivere e annunciare il comandamento dell’amore, superando la cecità dell’apparenza e le tristezze mondane. Ci renda sensibili ai poveri, che non sono un’appendice del Vangelo, ma una pagina centrale, sempre aperta davanti a tutti». Il nostro vescovo monsignor Pier Giorgio Debernardi, primo catechista, da anni ne valorizza il ministero, e mette la catechesi e la trasmissione della fede al centro dell’azione pastorale. Vogliamo iniziare il nostro anno pastorale con un mandato dedicato a loro, per ringraziarli e farli sentire parte di una Chiesa in cammino. Quest’anno, in occasione del Giubileo della Misericordia anche la porta del Duomo di Pinerolo è divenuta Porta Santa. Abbiamo pensato di cogliere l’occasione del mandato ai catechisti per far vivere ai bambini, ai ragazzi ed alle famiglie dei nostri vari gruppi catechistici la possibilità di attraversare la Porta Santa. Domenica 9 ottobre, alle 18 presso Casa Famiglia “San Giuseppe” (via Sommeiller, 5) aspettiamo catechisti, famiglie, bambini e ragazzi. Ci avvieremo verso la Cattedrale per passare insieme la Porta Santa e ricevere il mandato dal nostro vescovo, nel corso della celebrazione eucaristica prevista alle 18:30.

Valter Mosca e Claudia Gilli (responsabili Ufficio Catechistico diocesano)

 

 

catechesi
Il 18 ottobre le parrocchie della città si interrogano sul nuovo cammino di catechesi
“Catechesi: a che punto siamo?”. Questo il titolo dell’incontro che vedrà coinvolte tutte le comunità parrocchiali presenti nel territorio della città di Pinerolo, chiamate ad interrogarsi sul nuovo cammino di catechesi avviato in questi anni nella nostra Diocesi. L’appuntamento è fissato per martedì 18 ottobre alle ore 20:45 a Pinerolo nel salone Engim dell’Istituto San Leonardo Murialdo (via Regis, 34).