25 novembre 2013

Domenica 24 novembre in numerose parrocchie della diocesi di Pinerolo si sono raccolte offerte da destinare alle popolazioni delle Filippine colpite dal tifone Haiyan (qualche comunità proporrà la colletta il 1 dicembre). «Appena le somme raccolte saranno recapitate alla Caritas Diocesana – riferisce il direttore della Caritas, don Virgilio Gelato – verranno trasmesse a Caritas Italiana, per recapitarle poi a Caritas Filippine».

Per quanto riguarda la popolazione della Sardegna provata dalle inondazioni degli scorsi giorni, non è prevista una raccolta locale ma la Caritas di Piemonte e Valle d’Aosta ha recapitato al delegato regionale della Sardegna la somma di 50.000,00 euro, attingendo dal fondo regionale per le calamità, come segno di vicinanza e solidarietà delle nostre chiese.
«In un secondo momento – precisa don Gelato – saranno coinvolte le nostre comunità a sostegno di progetti dettagliati che ci giungeranno dalla Sardegna, per una ripresa della vita e delle varie attività produttive locali».

In occasione dell’Avvento di fraternità – iniziativa di solidarietà che si ripete ogni anno nella diocesi di Pinerolo –  oltre alla raccolta per le necessità del territorio, la Caritas cercherà di rispondere all’appello di monsignor Rino Perin, vescovo di M’Baiki ( Repubblica Centrafricana). «Abbiamo molte situazioni vicine di povertà, con l’aumento di famiglie in difficoltà, e dobbiamo “farci prossimo” percorrendo tutte le strade possibili – conclude don Virgilio Gelato –  ma non possiamo ignorare che in Africa, dove Monsignor Perin svolge il suo ministero, molte persone muoiono di fame!»

© riproduzione riservata

 

caritas M'Baiki