Salute

ADMO: un impegno che vale una vita

L’Admo (Associazione donatori midollo osseo) onlus è nota a livello internazionale. Ma troppo spesso dimentichiamo gli eroi della porta accanto, le umili ma coraggiose origini di un’iniziativa che merita ammirazione e riconoscenza. Da una tragedia, la famiglia Bella e Corrà di Villar Perosa ha saputo trarre la forza per fondare una realtà che garantisce guarigione al 60\70% dei malati che attualmente ricorrono al trapianto di midollo osseo. La percentuale aumenta quando si curano i bambini. Anche chi soffre di anemia mediterranea può guarire grazie al trapianto midollare. Mario Bella, presidente onorario di Admo Piemonte, che ha sede a Villar...

Leggi

Con la TELEMEDICINA il dottore arriva ovunque

«La telemedicina fa parte di un’area molto più vasta che è quella della collaborazione a distanza, quando due o più soggetti non sono nello stesso luogo, ma hanno un obiettivo comune – spiega Francesco Pagani, ingegnere, ora responsabile dell’ufficio Missionario della diocesi e da sempre affascinato dalla telemedicina –. Questo sistema innovativo utilizza la tecnologia informatica e della comunicazione ICT (information comunication tecnology) nel campo medico. Le condizioni sono quelle dove un paziente e un medico possono non essere nello stesso luogo o addirittura in continenti diversi». La telemedicina oggi si articola in tre sotto aree che sono: il...

Leggi

A Pinerolo un concerto promosso dall’AIL per sostenere la ricerca sulle leucemie

L’AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfoma e Mielanomi) è nata a Roma negli anni ’70 per iniziativa del medico Franco Mandelli e un gruppo di ematologi e di personalità della cultura e dell’economia al fine di promuovere lo sviluppo e la diffusione della ricerca scientifica sulle leucemie e le altre malattie neoplastiche del sangue. L’obiettivo è di operare concretamente, con il contributo dei volontari, per dare una soluzione alle problematiche di ordine assistenziale, clinico e terapeutico. La particolarità è che ogni sezione ha la possibilità di raccogliere ed erogare i fondi autonomamente, al di là delle campagne nazionali...

Leggi

Tumore ovarico, l’8 maggio è la Giornata Mondiale

Le alterazioni ereditarie dei geni BRCA1 e BRCA2 sono frequenti nelle donne con tumore ovarico. In particolare l’Ambulatorio di Genetica Oncologica (AGO) del Policlinico S.Orsola di Bologna ha individuato una specifica variante genetica che causa un alto rischio di neoplasie ovariche: questa alterazione è tipica dell’Emilia-Romagna. I test genetici sono la nuova frontiera per la ricerca contro il “killer silenzioso”: per una paziente su 4 ammalata di tumore ovarico l’esecuzione del test BRCA chiarisce la causa della malattia e permette l’accesso a terapie mirate. Loto Onlus, associazione bolognese no profit, ha contribuito negli ultimi anni alle ricerche dell’Ambulatorio di...

Leggi

Ospedale di Rivoli: prelievo e donazione di organi (reni, fegato e cornee)

Prelievo e successiva donazione di organi presso l’Ospedale di Rivoli: una donna residente in bassa Val Susa di 49 anni, deceduta per emorragia cerebrale spontanea, aveva espresso in vita la volontà della donazione in caso di morte comunicandola ai propri famigliari; così è stato, nel rispetto delle sue volontà: la Commissione prevista dalla legge sui prelievi d’organo, formata da un Medico Rianimatore, da un Medico legale e da un Neurologo, ha dichiarato la morte del paziente e dato conseguentemente il via al percorso di prelievo di organi. Nel corso del 2018 è la seconda volta che le equipe dell’Ospedale...

Leggi