Personaggi

Un aiuto per i più piccoli tra i piccoli del Congo

Classe 1972, Daniel Kabanda Wa Munga è nato nella Repubblica Democratica del Congo. Da 9 anni è in Italia e opera come mediatore culturale. Per un certo periodo ha lavorato anche a Pinerolo con la cooperativa “Crescere Insieme” nell’accoglienza dei ragazzi rifugiati e richiedenti asilo. Attualmente è impegnato con una cooperativa in provincia di Como. Lo abbiamo incontrato nella redazione di Vita Diocesana. Gli chiediamo perché sia venuto proprio in Italia. «Per noi congolesi l’Italia è tutto: i preti italiani ce ne parlano, da noi arrivano immagini belle del vostro Pase», risponde sorridendo. Riconoscente per essere stato accolto e...

Leggi

#storiedivita – Shohag e Shajalal: il sogno di una vita normale

Lo strano frutto di Shohag Shohag è bengalese, ma non ha nulla a che fare con la tigre del Bengala. Timido, una faccia pulita e gli occhi neri quasi sempre abbassati. Il suo paese popoloso e colorato non offre molte possibilità e la sua famiglia di origini umili non riesce mantenere i tre figli che crescono. Il padre lavora a mezzadria una terra non molto generosa che produce cipolle, grano, riso, peperoncino. Nessun mezzo meccanico per il lavoro dei campi, solo una zappa e poco altro. La giovane mamma lavora come colf in una famiglia benestante. La casa del...

Leggi

Amore ad alta quota (Storia di una proposta di fidanzamento sulla Rocca Provenzale)

Il grande alpinista delle Alpi Orientali e famoso scrittore di montagna Spiro Dalla Porta Xydias che ha aperto ben 108 vie nuove, accademico del CAI, scomparso di recente all’età di 99 anni, diceva che ogni alpinista ha nel cuore la sua montagna perfetta. Per lui era il Campanile di Val Montanaia che ha descritto più volte nei suoi innumerevoli libri pubblicati. Cito una delle tante sue frasi, per far capire meglio cosa significhi “la montagna del cuore”, cioè quella che ti penetra nell’animo e non ti lascia più:  “Il Campanile di Val Montanaia è la pura essenza della verticalità,...

Leggi

Il Cile che parla italiano

Si erano conosciuti in Cile, quando Rinaldo Merlone svolgeva l’incarico di “agregado aducacional” ossia addetto del Miur presso Ambasciata d’Italia, dal 2016 al 2017. Ora, in Italia per una “summer school” a Brescia, Gianfranco Rosso, presidente della Società Italiana di istruzione, ha voluto far sosta a Pinerolo per incontrare il dirigente scolastico Prever. Lo abbiano incontrato nel Monastero della Visitazione dove ha soggiornato prima di ripartire per Valparaiso. Il suo nome rivela chiare origini italiane. Mio padre è originario di Spotorno. Anche da parte di madre ho origini italiane, a Oppido Lucano, in provincia di Potenza. I miei genitori...

Leggi

Verona omaggia Lidia Poët

A poche persone tocca l’onore di dare il nome a una piazza o a un monumento. Ancor più raro che capiti lontano dal proprio luogo di origine. Chi non conosca la storia di Lidia Poët potrebbe così sorprendersi che sabato 16 giugno le siano stati intitolati i Giardini della Corte d’Assise di Verona. Il Comitato Pari Opportunità del consiglio dell’Ordine degli avvocati scaligeri ha pensato infatti a questa donna, che fu il primo avvocato donna in Italia, come simbolo di emancipazione femminile. Eppure la storia di Lidia non è così conosciuta neppure nelle valli che le diedero i natali....

Leggi