Lettere al direttore

Due Kate, due destini

Caro direttore, vorrei proporle una riflessione. Stessa nazione: Inghilterra. Due mamme: lo stesso nome ma sorti diverse. Kate duchessa di Cambridge nella festa di S. Giorgio, fa nascere il suo terzogenito. Nello stesso giorno, il compleanno di un bambino, l’onomastico di un altro e proprio nella festa di S. Giorgio, santo patrono della nazione sul cui trono andranno a sedersi, prima o poi, uno dopo l’altro, due di loro. Tutto questo nella clinica- ala privata del St. Mary’s Hospital di Londra. Poco distante all’ospedale Alder Hey Children’s di Liverpool il piccolo Alfie, in braccio ad un’altra Kate, resiste contro...

Leggi

QUALE FUTURO PER LA SINISTRA RIFORMISTA?

Buongiorno Direttore, nella consapevolezze di aver forse scritto troppo in queste ultime settimane mi preme ancora farVi pervenire le note che seguono. Sono il tentativo di completare le riflessioni che ho scritto alcuni giorni addietro sul quadro politico che si è venuto a creare in Italia nelle ultime settimane. Il 20 novembre del 2016 era uscito su La Repubblica un lungo articolo-inserto a firma di Ezio Mauro (in dialogo con Marco Revelli e Paolo Griseri) dal titolo “Viaggio in Italia cercando la sinistra”. La tappa torinese era idealmente costruita sul percorso delle linee 6 e 3 del tram: dal...

Leggi

Quale Dio per Gerusalemme?

Carissimo Direttore, Gerusalemme, la città santa non solo per i cristiani, ma pure per ebrei e mussulmani, se questa non è sfortuna ditemi cos’è. Il mio parere: non è che vada matto per lui, ci capisco anche poco, ma in questo caso penso che il presidente Donald Trump abbia fatto una cosa giusta. Tutti gli altri presidenti, che pure loro potevano farlo, hanno sempre preferito rimandare alla prossima occasione. Tutti hanno preferito rimettersi nelle mani della diplomazia che come si è visto non ha prodotto nulla se non: disagi, morti e feriti. Trump deve aver pensato: “Gerusalemme è la...

Leggi

Aggressione al giornalista RAI. Dov’è lo stato?

Gentile Direttore, Il genere umano non finirà mai di stupirmi. È ovvio le persone intervistate abbiano terrore. Quello che mi stupisce e che lo “Stato” permetta ad un appartenente a un clan malavitoso di presentarsi a delle libere elezioni a sostegno di Casa Pound organizzazione notoriamente d’estrema destra. Che stato è mai questo? Non controlla l’operato delle banche, dei partiti, chi si mette in lista, chi appoggia le liste. È questo, uno stato malavitoso? Se si guarda attentamente il video, si capisce che è stata una vera e propria aggressione e anche premeditata. Non come si dirà poi “È...

Leggi

A proposito di Africa. Accoglienza sì, ma dove?

Gentile Direttore, voglio attirare ancora una volta la Sua preziosa e cortese attenzione sull’Africa. Giustamente “Francesco” ricorda che l’accoglienza del diverso è un imperativo a cui: credenti e non, non possono sottrarsi. Non è che non concordi su queste più che giuste parole, ma veda l’accoglienza và iniziata in Africa, dove la gente manca di tutto: cibo, assistenza sanitaria, medicine, acqua, istruzione e di un lavoro giustamente retribuito (lo disse anche Gesù Cristo, è riportato nei Vangeli). Il lavoro che da questa parte del Mediterraneo  offriamo non è poi molto diverso da quello che possono trovare in una piantagione...

Leggi