28 luglio 2015

Dopo mesi di trattativa sul rinnovo del Premio di Risultato alla Trekfor di Villar Perosa le RSU, insieme alle OO.SS., al termine dell’assemblea con i lavoratori hanno indetto due ore di sciopero per domani per «protestare contro l’atteggiamento inconcludente dell’azienda».

«Tekfor – dichiara Cristina Maccari, Operatrice FIM-CISL di Pinerolo – è uscita da una situazione difficilissima, che poteva portare al fallimento dell’azienda, ma non possiamo abbassare la guardia. Come sindacato  abbiamo proposto alla direzione aziendale di rinnovare il Premio di Risultato ritenendolo uno strumento adatto per affrontare le problematiche aziendali, dalla produttività, all’efficienza aziendale e al miglioramento della qualità».

«Migliorare questi parametri aziendali – prosegue l’Operatrice della FIM– significa aiutare l’azienda ad uscire anche dalle problematiche economiche, renderla più competitiva sul mercato e allo stesso tempo redistribuire salario ai lavoratori».

«A fronte di proposte sindacali ragionevoli che prevedono obiettivi raggiungibili e migliorativi dell’esistente l’azienda – conclude Maccarisi ostina a presentare proposte i cui obiettivi di produttività e qualità sono irraggiungibili, con la conseguenza che i lavoratori non prenderebbero salario variabile aggiuntivo. Per questo l’unica risposta a un’azienda ferma è lo sciopero ma siamo pronti a riprendere la trattativa se l’azienda rivede la sua posizione».

Modalità di sciopero con presidio dei cancelli: 1° turno 12-14; turno centrale 13:15-15:15; 2° turno 14-16

Tekfor Villar Perosa