8 giugno 2015

Ieri sera a None, un uomo, Leonardo Buongiorno, 82 anni, durante una lite con il figlio Italo, 48 anni, l’ha colpito con una coltellata al fianco ferendolo mortalmente, poi ha chiamato i carabinieri confessando il delitto.

Dopo il fatto, il padre l’uomo uscito di casa in auto e ha tentato il suicidio. Il figlio aveva precedenti penali e di tossicodipendenza.

Intervistato da “La Stampa”, il fratello della vittima ha spiegato la dinamica del fatto : «Mio fratello era aggressivo con tutti, mio padre lo ha colpito con un coltello quando lui ha cercato di colpirlo con un ventilatore».

«Papà ė scappato, è salito in auto e ha tentato di suicidarsi con i gas di scarico. Si ė trattato di legittima difesa, mio fratello aveva precedenti per rapina e un passato da tossicodipendente. In casa era un inferno, io temevo per i miei genitori».

Omicidio Buongiorno None

 

La vittima Italo Buongiorno

La vittima Italo Buongiorno