Questa mattina il Consiglio dei ministri ha raggiunto l’accordo sull’obbligatorietà dei vaccini, secondo la linea del ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, solo per i bambini da 0 a 6 anni, mentre il ministro della Salute Beatrice Lorenzin chiedeva di estenderlo fino a 10 anni includendo così anche le scuole elementari. Saranno previste sanzioni per i genitori dei alunni non vaccinati che frequentano elementari, medie e primi due anni delle superiori.

“La vaccinazione garantisce il diritto alla salute di tutti (bambini sani e bambini fragili) e il diritto all’istruzione in sicurezza. La scuola deve garantire la formazione in un ambiente sicuro, anche per la salute, di tutti coloro che la frequentano. I pediatri italiani non credono nell’efficacia della multa/tassa per i genitori che non vaccinano i propri figli, ma auspicano per tutti i bambini un ambiente scolastico dove nessuno rischi di contrarre malattie pericolose». Questo il commento del presidente della Società italiana di pediatria Alberto Villani, che esprime piena condivisione dei contenuti della nota diramata dall’Istituto superiore di sanità.

AGENSIR 

vaccinocavv