Asti. Monsignor Ravinale ha ricordato l’importanza per una diocesi di avere una testata proprietaria

Un modo agile, sobrio e accurato di fare informazione. Questo vuole essere gazzettadasti.it, il giornale online della testata diocesana “Gazzetta d’Asti” che venerdì 16 novembre scorso è stato presentato ufficialmente nella sua nuova veste e nelle articolazioni del circuito dei canali di social network. Un’occasione alla quale hanno preso parte le massime autorità cittadine, fra cui il sindaco di Asti Fabrizio Brignolo. il vicesindaco Davide Arri e il consigliere regionale Angela Motta e che ha visto la presenza di personalità importanti della carta stampata italiana come Alberto Sinigaglia, presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte e Chiara Genisio, direttore dell’Agenzia Giornalistica Diocesana di Torino. A fare gli onori di casa lo staff di gazzettadasti.it (le giornaliste Stella Palermitani e Marianna Natale e il fotografo Roberto Signorini), il direttore don Vittorio Croce e naturalmente l’editore, il vescovo di Asti Francesco Ravinale. Monsignor Ravinale ha ricordato l’importanza per una diocesi di avere una testata proprietaria, per poter recepire e diffondere notizie con una propria interpretazione in una logica di democrazia. «Questo appuntamento è stato voluto non solo per presentare la nuova veste grafica del giornale online – ha spiegato Michelino Musso, amministratore di gazzettadasti.it -, ma anche per far capire a tutti che dietro le notizie pubblicate quasi in tempo reale esistono professionisti che lavorano con dedizione». «Mi complimento con il lavoro che la redazione sta svolgendo – ha commentato invece Alberto Sinigaglia – voglio augurare loro buona fortuna e ribadire l’importanza del mezzo digitale, purché non si scada mai in meccanismi di sfruttamento e avvilimento del lavoro e della dignità del giornalista».