8 marzo

L’epicentro del sisma, che ieri è stato avvertito dalla Costa Azzurra fino a Torino, è stato individuato a cinque chilometri sottoterra, tra Jausiers e Vars (al confine tra l’Alpes-de-Haute-Provence Hautes-Alpes).

«Non è una sorpresa. Questa è una zona sismica – ha riferito il ReNaSS (Rete Nazionale di Monitoraggio Sismico) – La sismicità in questo settore è dovuto ai tagli che formano le Alpi, derivanti dalla pressione della placca tettonica africana sulla placca euroasiatica. Oggi le placche si muovono costantemente».

 7 marzo 2014

23:30

Alle 23:10 l’INGV ha registrata una nuova ma più leggera scossa di terremoto di magnitudo(Ml) 2. Epicentro in Francia, Alta Provenza.

Nel territorio pinerolese la scossa non è stata avvertita.

22:30

L’INGV ha corretto la magnitudo del sisma da 4:7 a  5 sulla scala Richter a 5 km di profondità. L’epicentro è stato individuato nei pressi di Barcellonette (Alta Provenza) dove la scossa è stata avvertita per diversi secondi. Contemporaneamente alla scossa più potente, sempre nella stessa zona, ce n’è stata anche una lievemente più leggera, di magnitudo 4.7, a maggiore profondità, 11,6 chilometri. Il terremoto è stato sentito fino a Nizza.

A Torino la scossa, che è durata alcuni secondi, è stata avvertita in particolare dalle persone che si trovavano ai piani alti delle case. Decine le chiamate ai vigili del fuoco.

 

 22:00

L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha comunicato che il terremoto avvertito anche nel pinerolese alle ore 21:27 è di magnitudo(Ml) 4.7 . «Il terremoto  – si legge nel comunicato dell’INGV – è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Alpi Cozie ad una profondità di 11.6 km». L’epicentro del sisma è stato individuato appena oltre il confine francese.

Al momento non sono stati segnalati danni.

Sui social network moltissime segnalazioni e commenti.

 

 

epicentro

terremoto