8 giugno 2015

Il Ministero dell’Interno ha stabilito le quote spettanti a ogni Regione nell’ambito della gestione dell’emergenza sbarchi. Lo ha comunicato Monica Cerutti, assessore regionale all’immigrazione.

Al Piemonte è stato chiesto di accogliere 776 migranti, di questi 178 sono già arrivati nei giorni tra il 2 e il 4 giugno mentre 290 arriveranno entro la giornata di domani. I 776 migranti verranno suddivisi sulle province secondo le quote stabilite dal Tavolo di Coordinamento Regionale: 310 nella provincia di Torino; 95 nella provincia di Alessandria; 129 nella provincia di Cuneo; 38 nella provincia di Vercelli; 81 nella provincia di Novara; 48 nella provincia di Asti; 40 nella provincia di Biella; 35 nella provincia di Verbania.

«Il Piemonte rispetterà gli impegni presi – ha dichiarato l’assessora – però non può farsi carico anche della parte spettante ad altre regioni».

«Credo che sarà importante che il Governo risponda alle esigenze dei territori attivando meccanismi incentivanti a 360 gradi, non solo allargando a tutti i comuni interessati l’esclusione dal Patto di Stabilità delle spese affrontate per l’accoglienza dei migranti, ma aprendo le maglie del Patto di Stabilità e offrendo così ossigeno a tutti i cittadini».

ITALY-TUNISIA-IMMIGRATION-BOAT