16 agosto 2013. “Quello che sta passando il nostro amato paese in questi giorni è molto triste e doloroso per tutti i cuori che amano l‘Egitto. Noi siamo fiduciosi nell’onnipotenza dell’amore di Dio, che possa effondere la pace al nostro amato Egitto e faccia tornare lo spirito di concordia e di riconciliazione di nuovo tra i figli della Patria”. È quanto scrive il patriarca Ibrahim Isaac, Patriarca dei copti cattolici e presidente dell’Assemblea dei patriarchi e dei vescovi cattolici in Egitto, in occasione del “Venerdì della collera” indetto dai Fratelli musulmani, sostenitori dell’ex presidente Morsi. “Quello che sta passando il nostro amato paese in questi giorni è molto triste e doloroso per tutti i cuori che amano l‘Egitto – si legge nella nota pervenuta al Sir – Noi siamo fiduciosi nell’onnipotenza dell‘amore di Dio che possa effondere la pace al nostro amato Egitto e faccia tornare lo spirito di concordia e di riconciliazione di nuovo tra i figli della Patria”. Da parte del patriarca Isaac anche la fiducia nei “figli fedeli di Egitto che sono in grado di superare questo difficile momento. Inoltre indirizzo le mie più sincere condoglianze a ciascuno dei genitori e parenti delle vittime in questi eventi dolorosi. Chiediamo la guarigione dal Signore per tutti i feriti. Il Signore protegga l’Egitto, da ogni male, e la custodisca da ogni danno”.

Manifestazione in Egitto (foto facebook.com/EgyptRevolutionOrAnarchy?fref=ts)

Manifestazione in Egitto (foto facebook.com/EgyptRevolutionOrAnarchy?fref=ts)