20 novembre 2013

Un pensiero alle tante persone che nel completo silenzio sono vittime di borseggi e piccole rapine. Questa la prima reazione di mons. Edoardo Cerrato, dopo essere stato lui stesso borseggiato all’aeroporto di Caselle al suo rientro da Roma. Il Vescovo di Ivrea, appena atterrato, la scorsa settimana, è stato avvicinato da tre uomini. Due gli hanno chiesto alcune informazioni, il terzo lo ha alleggerito della valigetta in cui custodiva l’agenda personale e documenti di lavoro.  Soliedarietà anche alle forze di polizia, il cui sindacato ha denunciato le difficoltà a garantire l’ordine per la carenza di organico. “Certo sarebbe un bel gesto – affermano i collaboratori del Vescovo – se chi ha rubato l’agenda la restituisse”.

(AGD)

Il vescovo di Ivrea Edoardo Cerrato

Il vescovo di Ivrea Edoardo Cerrato