9 aprile 2015

È in arrivo una brutta tegola per le amministrazioni dei comuni che facevano parte delle ex comunità montane.

I debiti dell’Agess, società consortile di sviluppo della Val Pellice travolta da un crack finanziario che con gli interessi sfiorano i 3 milioni di euro, ricadranno infatti sulle comunità montane del Pinerolese.

È quanto dice la sentenza definitiva del fallimento Agess. Il commissario della Comunità montana ha informato tutti i sindaci: una brutta gatta da pelare per le amministrazioni, che ora rischiano il pignoramento degli immobili per far fronte al debito.

comunita_montane_1