26 gennaio 2016

Decine di pneumatici esausti, centinaia di chili di altro materiale come elettrodomestici, scarti di demolizione, lastre di eternit, sono stati rinvenuti dalla polizia municipale lungo le rive del torrente Pellice, in località Zucchea, e rimossi nei giorni scorsi.

«Poco a monte del guado – spiega l’assessore Donatella Scalerandi – è stata rinvenuta in un’area boschiva una notevole quantità di materiale pericoloso, abbandonato. I rifiuti sono stati scaricati in tre diversi punti. Come Comune abbiamo immediatamente provveduto alla bonifica, soprattutto in seguito alla constatazione della pericolosità del materiale abbandonato per l’ambiente e la salute umana».

Complessivamente, con l’ausilio di ditte specializzate nella gestione rifiuti, sono state rimosse dal sito di Zucchea oltre due tonnellate di materiale. Sono in corso le indagini da parte della polizia locale per risalire agli autori del gesto sconsiderato.

Lino Gandolfo