Sabato 24 novembre. Molti i supermercati del pinerolese aderenti all’iniziativa Sabato 24 novembre si svolgerà in Piemonte, e contestualmente in tutta Italia, la 16ª Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. I volontari dell’associazione Banco Alimentare del Piemonte Onlus, in oltre 1100 supermercati di cui 670 in Torino e provincia, inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione (olio, pesce e carne in scatola, alimenti per l’infanzia, pelati e sughi, ecc.) che poi saranno distribuiti a più di 550 Strutture caritative presenti sul territorio piemontese. Le donazioni di alimenti ricevute durante la Colletta dello scorso anno (890 tonnellate di cibo) sono andate a integrare quanto il Banco Alimentare del Piemonte recupera grazie alla sua attività quotidiana, combattendo lo spreco. In questo modo si è dato un sostegno alimentare a circa 111.000 persone indigenti sul territorio regionale. Saranno moltissimi i supermercati che aderiranno anche sul territorio del pinerolese.
Le ragioni di fondo di questo gesto di carità sono descritte nel testo delle “dieci righe” che gli organizzatori hanno scritto a tutti coloro che contribuiranno: «La crisi continua a cambiare la vita di molte persone. L’unica possibilità è sopravvivere, sperando che tutto prima o poi passi? Perché riproporre proprio oggi la Colletta Alimentare? Che novità ci attendiamo? Anche dentro le difficoltà, io esisto e non mi sto dando la vita da solo, sono fatto e voluto in questo istante da Dio: questo, come disse don Giussani, “è il tempo della persona”. Solo la riscoperta di questo rapporto originario permette di vivere ogni cosa da uomini: perché tutto è occasione per incontrare Chi mi sta dando la vita ora. Questa è la novità che attendiamo: poterLo incontrare ancora. Per questo ti invitiamo a partecipare insieme alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare: fare la spesa per chi ha più bisogno».

Proponiamo di seguito lo spot ufficiale realizzato da SKY, media partner GNCA 2012, che ha come protagonista il popolare chef Alessandro Borghese: